Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘tablet’

Ne ha parlato Internazionale, ne ha scritto recentemente il Corriere.it, e anche IlPost.it gli ha dedicato un corposo approfondimento.
Timbuktu e un’applicazione gratuita per iPad che racconta il mondo ai più piccoli. L’avventura di questa applicazione nasce dalle creative menti di due ragazze, Elena Favilli e Francesca Cavallo, che si sono lanciate, mollando posti fissi di sorta, in questa esperienza che mescola new media, grafica, gusto editoriale, formazione e un’attenzione artigianale al dettaglio.
Ecco una breve presentazione del progetto, che è destinato a “sbancare” anche oltre oceano.

Circa una settimana fa mi sono scaricato l’app. E sono rimasto senza parole.

Un mondo fatto di colori, con dettagli interattivi, un video sui sogni con protagonisti alcuni bambini di un asilo di Reggio Emilia, foto splendide, illustrazioni che toccano anche temi difficili come una malattia rara..

Un racconto multimediale tutto da esplorare e dal quale non riuscivo a staccarmi, nonostante i 30 anni abbiano già bussato qualche mese fa…

Se lavorassi in un museo che lavora molto con i ragazzi, ma anche solo che vuole raccontare alcuni aspetti delle proprie collezioni in modo completamente nuovo, la prima cosa che farei sarebbe commissionare un lavoro a queste due ragazze e ai loro collaboratori.
Non immagino cosa potrebbero fare avendo a disposizione storie, contenuti, immagini, dipinti, fotografie. Ne verrebbe fuori un applicazione che racconterebbe del museo molto di più rispetto a 30 tour interattivi…

Se qualcuno è all’ascolto, andate subito a scaricare l’app. E ditemi cosa ne pensate di questo potenziale narrativo.

Annunci

Read Full Post »

Mercoledì 18 gennaio il MAXXI presenta la nuova applicazione per tablet e smartphone realizzata in collaborazione con Fondazione IBM Italia.

MAXXI App è già disponibile su Apple Store, in una prima release che sarà aggiornata fra un paio di giorni: io l’ho scaricata questa mattina su iPad2 e al momento non tutti i collegamenti sono attivi (lo saranno certamente mercoledì per la presentazione ufficiale). L’app è disponibile anche per Android.

Ringrazio infinitamente Prisca Cupellini per l’invito alla presentazione, alla quale avrei assistito volentieri, ma putroppo non riuscirò ad esserci. Ad ogni modo, al momento, l’applicazione si contraddistingue per una chiara navigazione tra alcune aree con informazioni pratiche su eventi, mostre, info, visite, ecc.
Ci sono tuttavia alcuni elementi molto interessanti: tra questi emerge la concezione modulare della struttura dell’applicazione, in modo da ospitare facilmente nuove sezione e nuovi contenuti per futuri aggiornamenti.

Ecco qualche altra info:

Rispetto alla versione Apple, quella per Android ha una funzionalità in più all’interno della sezione “Tour”.

Attivando la modalità di “tour automatico”, viene rilevata la posizione del visitatore all’interno del museo che consente così di suggerirgli una selezione di opere presenti in quell’area. Viene quindi proposto un “percorso di visita” attraverso le opere in mostra, con approfondimenti e contenuti multimediali, video, immagini di backstage, ecc.
Nei dispositivi Apple è attiva la modalità Tour “manuale”. Il visitatore attraverso un’apposita segnaletica posizionata nelle gallerie espositive, potrà facilmente individuare dove si trova e manualmente selezionare la galleria e l’area, raggiungendo così gli stessi contenuti.

All’interno della sezione “tour” è stata predisposta la lettura di QR Code. In questa prima fase una selezione di opere, ma l’obiettivo del museo è coprirne la totalità, consentendo al visitatore l’accesso diretto alla relativa scheda, con un testo esplicativo accompagnato da contenuti quali, ad esempio, la video intervista all’artista.

Read Full Post »