Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘applicazione’

Le foto dello staff dell’ufficio comunicazione durante la preparazione di una mostra, oppure gli scatti ‘rubati’ dai backstage, e tanto altro.
Protagonisti in questo senso sono il MAXXI e il Seattle Art Museum. Il primo lanciando il proprio profilo Instagram, il secondo utilizzando il blog del museo per fare teasing in vista dell’apertura della mostra “Gauguin & Polynesia“.

Il museo romano, questa settimana, ha condiviso sulla propria pagina Facebook un post che invitava gli utenti a seguire i dietro le quinte del museo proprio attraverso questa applicazione fotografica che è diventata a tutti gli effetti un social network utilizzatissimo.

Il museo americano ha invece utilizzato il blog per lanciare la nuova mostra, con un post realizzato da Calandra Childers (Communications Manager) nel quale si vedono le immagini dello staff comunicazione al lavoro.

Annunci

Read Full Post »

Nuova applicazione per iPad realizzata dal Mart in occasione della mostra Modigliani Scultore (fino al 27.03.2011).

Ti proponiamo, per ogni opera, un confronto con le creazioni di grandi artisti del passato, di tradizioni lontane come quelle orientali e africane, o di maestri come Picasso e Brancusi, che hanno condiviso con Amedeo Modigliani il clima di grande rinnovamento artistico nella Parigi degli anni Dieci del Novecento.

Ti suggeriamo inoltre, per ogni opera, un approfondimento critico che aiuta a cogliere tutte le sfaccettature di questa mostra. I testi sono selezionati dal catalogo della mostra, e offrono un raccotno totalmente inedito delle sculture di Modigliani.

Anche Mashable in un recente articolo ha mostrato una serie di applicazioni museali per iPhone: una carrellata che va da Louvre all’ Australian National Gallery fino al MoMA.

Read Full Post »

La crescita della navigazione web attraverso smartphone (di ogni tipologia) è vertiginosa: proprio qualche settimana fa una mia collega ha realizzato un post presentando uno degli ultimi studi sul tema.

La fruizione di contenuti digitali (sia articolati sia semplici notizie testuali) passa sempre più spesso attraverso i cellulari. Sembra elementare investire quindi in applicazioni e contenuti creati ad hoc: in questo blog ho più volte mostrato App studiate per valorizzare i contenuti di una mostra, di una collezione o veri e propri cataloghi digitali. Tuttavia, non si vive di solo iPhone, iPad o Android.

E soprattutto non si vive di sole applicazioni. Credo che per un’istituzione culturale che punti a comunicare al meglio verso tutti gli utenti in ambito digitale non si possa prescindere dallo sviluppo (anche molto semplice) di un buon mobile site.

Così ho fatto un piccolo test.
Ho un Nokia 5530, smartphone ora di fascia medio bassa, ma con uno schermo di buon livello di 3,2” che consente una navigazione piuttosto piacevole. Bene, con questo Nokia ho provato a navigare alcuni dei più importati siti museali italiani.

Il risultato?

Nessuna versione mobile presente (ad eccezione del Mart), difficoltà di caricamento, lentezza, layout sgangherato.
Poi mi sono detto: proviamo con l’arcinoto Brooklyn Museum. Ecco, il sito si carica in meno di 2 secondi e ci sono tutte le info principali, e la visualizzazione è ottima da qualsiasi smartphone. Ancora più semplice ma comunque esaustivo è anche il mobile site del Powerhouse Museum di Sydney.
Un po’ quello che offre wordpress gratuitamente, per intenderci.
Info, orari, come raggiungere il museo, news: tutto presentato in modo davvero molto semplice e veloce.
Anche per un Nokia di bassa lega.

Read Full Post »

Il MoMA lancia una nuova applicazione per iPad dedicata alla mostra Abstract Expressionist New York (fino al 25 aprile 2011). A testare la nuova application un social media guru d’eccezione…Judi!

E’ piacevole vedere come un’istituzione del calibro del MoMA affronti il lancio di un’applicazione in modo così informale ed ironico.
Inutile dire la bellezza di video e immagini full screen su un dispositivo simile.

The free MoMA AB EX NY iPad App

www.moma.org/explore/mobile/abexnyapp

Read Full Post »

iBiennale per iPad

People meet in Architecture è il titolo della 12° Mostra Internazionale di Architettura organizzata dalla Biennale di Venezia.
Grazie alla partnership con Log607 e Marsilio Editori è stata sviluppata una applicazione per iPad, iBiennale, per fruire in modo nuovo i contenuti della Mostra.

Tutti i testi e le immagini presenti nel catalogo dell’edizione 2010, insieme ad altri contenuti esclusivi, possono essere esplorati dinamicamente, in una navigazione fluida e semplice che estende le possibilità di collegamento e esalta i dettagli più interessanti. […]
In una prospettiva emozionale l’utente è portato ad esplorare da vicino le installazioni: virtual view e rotazioni di immagini a 360° consentono un rapporto ravvicinato e coinvolgente con le istallazioni esposte. E ancor prima di arrivare a Venezia, l’utente di iBiennale può scegliere il proprio percorso di visita nelle sedi di Mostra all’Arsenale e ai Giardini, in città e fuori città. Selezionando le opere che preferisce e appuntando le proprie considerazioni, può vivere un’esperienza unica che ha costruito personalmente e che tiene conto delle sue esigenze.

Ecco il video “how to” dell’applicazione:

Se qualcuno di voi possiede già un iPad aspetto recensioni e commenti. A giudicare dal video sembra comunque un lavoro ben fatto, che ha l’obiettivo di andare oltre la semplice trasposizione del catalogo cartaceo.

Clicca qui per scaricare l’applicazione (3,99 euro).

Read Full Post »

augmented_reality

Parlando di Augmented Reality, sarebbe interessante capire quali concreti vantaggi potrebbero portare eventuali applicazioni  nello scenario dei beni culturali.

Ho già accennato all’esperienza del Powerhouse Museum di Sydney, ma mi immagino che a breve ci saranno altri casi da segnalare.

Intanto, provate a guardare il video qui sotto relativo all’identità digitale: sarà possibile una cosa simile anche per i beni contenuti all’interno di un  museo o per gli edifici storici di una città?

Che ne dite?

Read Full Post »