Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Sydney’

Con un po’ di tempo a disposizione, e una domenica non propriamente spettacolare, ho girovagato un po’ in rete scovando un blog su musei e nuovi media decisamente interessante e che non conoscevo: Museum geek.
Qui ho trovato una segnalazione relativa la progetto “The ShipSong” realizzato dalla Sydney Opera House.

Sostanzialmente si tratta di un video che mostra i punti di forza dell’istituzione e delle arti che questa vuole promuovere reinterpretando un classico di Nick Cave: il video è decisamente ben fatto e ricco di passione.

Decisamente bello anche il minisito realizzato su Youtube, youtube.com/theshipsongproject, nel quale troviamo link agli altri presidi social ma soprattutto un utilizzo di video full screen, grandi immagini e una “pulizia” di realizzazione che rendono il tutto molto emozionante.

Una cura di realizzazione che trovate anche sul sito istituzionale: personalmente trovo utile e ben fatta la navigazione delle tre sezioni in evidenza: Happening Now, What’s On e Connect.

Annunci

Read Full Post »

Ho parlato spesso del Powerhouse Museum di Sydney come esempio di istituzione culturale che utilizza i nuovi media in modo utile ed originale.

Ma, evidentemente, questa terra è sensibile alle dinamiche dei social media in ambito culturale: guardate un po’ questa risorsa che ho scoperto pochi giorni fa, girovagando a caccia di qualche news.

Australian Museum: Audience Research Blog

In modo molte veloce (ma ci tornerò sopra sicuramente più avanti) vi segnalo tre dei post più recenti, che possono tornare utili:

In “Museums on Flickr” trovate i link a diversi esempi di utilizzo di questo canale da parte di alcune prestigiose istituzioni: inoltre, nell’ultima risorsa segnalata, sono presenti collegamenti (e download) ad alcuni preziosi documenti.

Un esempio? Potete scaricarvi “The Impact of Social Media on Museum Practice”

Buona lettura!

Read Full Post »

La lista che segue è il frutto di uno speech dal titolo ‘Digital Effects: Content, Communities and the Museum DNA’ ad opera di Seb Chan del Powerhouse Museum.

Ecco le 5 regole fondamentali per i contenuti museali secondo Seb:

  • Discoverable – it is where I am and where I look for it
  • Meaningful – I can understand it
  • Responsive – to my interests, moods, location
  • Useable/Shareable – I can pass it on and share
  • Available in all three locations – online, onsite and offsite

Per vedere i dettagli della lista e i relativi commenti, seguite la discussione qui.

Sempre dal blog di Seb Chan sono venuto a conoscenza di una survey dal titolo “Social media’s effects on life as a curator”.

Il questionario, realizzato sempre dallo staff del Powerhouse Museum e precisamente da Erika Dicker, è disponibile online.

L’obiettivo dello studio è The impact of blogs, and other social media, on the life of a curatore i risultati saranno presentati in un paper al prossimo Museums and the Web 2010.

Per saperne di più, qui.

Read Full Post »

buildAR

L’incontro Common Groud tenutosi recentemente a Sydney (di cui vi avevo già parlato in un precedente post), è stato l’occasione per presentare un’applicazione che mescola la cosiddetta realtà aumentata con l’attività 2.0 del museo, in modo davvero brillante.

Ho già scritto diversi post relativi all’intensa attività online del Powerhouse Museum di Sydney e precisamente sulla loro massiccia presenza fotografica all’interno del progetto The Commons su Flickr: bene, questo loro materiale è stato riutilizzato da Rob Manson e Alex Young per creare un’applicazione di Augmented Reality.

In che modo?

I due hanno caricato 400 immagini storiche di Sydney prese dall’archivio Commons del museo come POIs (pubblici punti di interesse): in questo modo, girando per Sydney e puntando la camera del nostro device è possibile vedere in tempo reale le immagini di come era quel luogo anni e anni prima, ricevendo anche molte informazioni direttamente da Flickr o dalle schede del museo.

buildAR_2

We’re in the process of creating layers for a lot of people at the moment and another great example is with the Powerhouse images that were released into the Flickr Commons. We loaded over 400 of these images as public POIs so now you can wander around Sydney with your phone and see beautiful historic images of the local area around you. You can then just tap on the POI/photo and you get the option to go directly to the Flickr page for that image, or even better straight to the Powerhouse page with all the historic information and the original image.

Potete leggere l’intervista realizzata da Seb Chan ai creatori dell’applicazione e del Mobile Reality Browser Layar, qui.

Read Full Post »