Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘didattica’

Play at Powerhouse

Per quanto riguarda l’attività didattica online per ragazzi avevo parlato qualche mese fa del pluripremiato progetto TATE Kids (vedi: TATE Gallery e la didattica 2.0): una piattaforma online coloratissima con info, games e progetti da sviluppare a scuola o a casa e sempre caratterizzati da dinamiche che intersecano online e offline.

Un altro progetto simile (lanciato nell’aprile 2007, ma che ho scoperto solo oggi) è quello realizzato da un altro museo protagonista di fantastici progetti digitali, il Powerhouse Museum di Sydney: il sito per ragazzi si chiama Play at Powerhouse.

Anche questo ipercolorato e caratterizzato da buffi suoni (provate a passare il mouse sul logo). Il sito è suddiviso in 4 macro aree:

  • Visiting
  • What’s on
  • Make & do
  • Play & interact

Anche in questo caso si mischiano info di base relative al museo con sezioni interattive online e documetazione per attività a casa o scolastiche.

Over on our children’s website – Play at Powerhouse – we have a lot of content for children and parents to do at home either before or after they visit the Museum. […] When the site was designed the main navigation was split into two halves – two very simple sections covering the practicalities of a museum visit, and two section for online and at home play. (Seb Chan)

Per sapere tutto sul progetto e sulle statistiche del sito andate qui.

Mi piacerebbe scoprire progetti simili anche nel nostro paese: avendo collaborato con un museo per un po’ di tempo ho visto progetti davvero notevoli con i ragazzi, anche se non ho mai ben capito per quale motivo non avessero una “coda” online.

Come nell’esempio appena visto, uno spazio per le attività di edutainment online può essere utile sia per preparare la visita in museo, sia per divertirsi e approfondire successivamente tematiche e progetti: per non parlare delle possibili implicazioni con l’attività delle scuole.

Siete a conoscenza di qualche bel progetto italiano da segnalare?

Annunci

Read Full Post »

Ci sono progetti che mostrano in modo nitido quelle che sono le potenzialità dei nuovi media applicati ai contenuti artistici/culturali: ne abbiamo visti diversi, soprattutto grazie a progetti come Flickr The Commons.

I questo senso è esemplare il progetto di valorizzazione delle fotografie The American Image di John Collier Jr. scattate durante la seconda guerra mondiale: un website interattivo (collegato a flickr) che consente di “lavorare” con queste foto, soprattutto a scopo didattico.

Come?

Attraverso tre possibili azioni di approfondimento:

  • Comparazione delle foto
  • Commenti e approfondimenti sulle tecniche fotografiche
  • Montaggio User Generated del proprio clip video

Ecco come si presenta la home page: semplice, immediata, senza fronzoli ma con tutte le info che servono.

The American Image

Se volete sapere di più su come è stata organizzato tecnologicamente il progetto, andate qui

La cosa forte è che per ogni azione c’è una guida scaricabile in pdf per gli insegnanti: in questo modo nelle scuole sarà possibile avere tutto il necessario per svolgere al meglio l’attività didattica. Un accorgimento non da poco. Guardate ad esempio come è organizzata la pagina di Shooting Script.

Chi ha curato il progetto?

The American Image: The Photographs of John Collier Jr. was developed with a grant from the National Endowment for the Humanities. The Maxwell Museum of Anthropology and College of Education’s Technology & Education Center (TEC) at the University of New Mexico collaborated with Ideum to develop this interactive website

New media + Musei + Didattica. Niente male.

Read Full Post »

Facendo un po’ di ricerca ho trovato questo blog molto interessante Museidigitali (sì, è proprio una risorsa in italiano!) curato da due professioniste del settore:

Musei Digitali, blog d’informazione e discussione su tecnologie e musei, a cura di Maria Teresa Natale e Marzia Piccininno. Un luogo dove trovare informazioni su attività, progetti ed eventi che riguardano l’applicazione delle tecnologie a tutte le attività che si svolgono nel e in relazione al museo: catalogazione, digitalizzazione, didattica, multimedialità, accesso in rete, servizi innovativi

L’ultimo post purtroppo è del 3 giugno 2009, ma gli articoli presenti sono davvero notevoli.

Leggete per esempio SmARThistory.org. Web collaborativo e storia dell’arte. Un bel progetto che come scrivono le autrici

è senza dubbio una delle idee più interessanti nell’ambito della didattica della storia dell’arte. […] L’idea di fondo che anima il lavoro di due professori statunitensi, Beth Harris e Steven Zucker, è quella di creare un ‘web-book’, un luogo virtuale in cui raccogliere immagini e video prodotti da insegnanti, studenti, visitatori di musei, professionisti del settore, capace di sfruttare al meglio le possibilità di interazione e riuso dei contenuti offerte dalla rete.

Non solo. In questo progetto c’è un completo utilizzo dei social media, e di un tool online come Dipity davvero eccezionale per creare timeline multimediali (se vi interessa ne ho scritto, qui).

Flickr, in particolare, ha dimostrato di essere la piattaforma più utile ai fini della didattica e della discussione tra gli studenti (e non solo) grazie alla possibilità di condividere online le annotazioni su un’opera d’arte.

Clicca per ingrandire

Complimenti a Maria Teresa e Marzia per l’ottimo lavoro!

Read Full Post »

Artsconnected > Art Finder

Artsconnected > Art Finder

Il Minneapolis Institute of Arts e il Walker Art Center hanno recentemente ri-disegnato una piattafroma online che consente agli utenti di interagire con tantissmi contenuti artistici:  Artsconnected.

ArtsConnectEd is an interactive Web site that provides access to works of art and educational resources from the Minneapolis Institute of Arts and Walker Art Center for K-12 educators, students, and scholars.Art Finder, ArtsConnectEd’s searchable environment, is where users can browse the museums’ digitalized items including Works of Art, Texts, Audio and Video, and Interactive Resources.  Art Collector empowers users to save, customize, present, and share items in Art Collector Sets.

La grafica è immediata, semplice pensata per assecondare i fini didattici del sito. Tuttavia, anche per chi non è più studente, ma semplice appassionato d’arte il sito è molto divertente.

Explore the combined collections of the Minneapolis Institute of Arts and the Walker Art Center through hundreds of new features in ArtsConnectEd. Search over 100,000 resources in the Art Finder, including works of art, texts, audio, video, and interactive resources. Save and customize items in the redesigned Art Collector. Comment, tag and rate everything!

In poche parole si inzia come Art Finder per diventare in seguito un Art Collector, taggando, commentando, votando i contenuti preferiti.

Provate a farvi un vostro set di opere d’arte!

Read Full Post »

TATE Kids > Paint tool

TATE Kids > Paint tool

Vi segnalo un articolo che ho scritto all’interno del blog di Dr.O-one: “Children generated content – Tate Uk”.

Lo spazio didattico web organizzato dalla TATE è davvero un bell’esempio di edutainment 2.0: da una grafica accattivante a games e tools semplici e piacevoli da utilizzare. Inoltre vengono ospitate pure le creazioni offline dei ragazzi (il progetto è relativo a bambini dai 6 ai 12 anni).

Per leggere tutto sul progetto TATE Kids vi consiglio di dare un’occhiata al paper “Doing it for the kids: Tate Online on engaging, entertaining and (stealthily) educating six to 12 year olds“.

Buona lettura!

Read Full Post »