Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Londra’

London Shh...

Ho già citato più volte lo splendido lavoro di Jim Richardson e l’agenzia SUMO: curano tantissimi progetti nei quali gli ambienti culturali diventano oggetto di un’azione comunicativa originale, di sperimentazioni a cavallo tra new media e installazioni offline.

London Shh (London Small Historic Houses) è l’ennesimo progetto curato da SUMO e vede la partnership di 6 piccole “case” della capitale inglese, in cui hanno vissuto diversi personaggi d’importanza storica. Tutto questo per sfruttare sinergie nel campo del marketing e dell’offerta promozionale.

Un’operazione di partnership simile, viene realizzata anche in altre parti del Regno Unito: dove? Leggete qui.

Annunci

Read Full Post »

Gli inserti di Repubblica regalano sempre qualche spunto interessante: oggi vi segnalo due articoli apparsi su “Donna di Repubblica” e su “Affari e Finanza”, inserto del lunedì. Entrambi, temporaneamente, li trovate online io comunque ho fatto gli screenshot per facilitarvi la vita.

Il primo si intitola “La vita organizzata in preferiti” ed è un piccolo approfondimento all’interno  di un articolo più grande intitolato Londra è Istant, pubblicato alle pagine 124-125. (vi consiglio di scaricare il pdf piuttosto che leggerlo in “streaming”).  All’interno del pezzo si citano le esperienze “new media” di Tate e National Gallery.

Londra è istant, pp. 124-125

Il secondo articolo si intitola “Archeoweb, ricostruzioni virtuali quasi perfette con i nuovi software”.

Questo merita una lettura approfondita perché porta in primo piano la questione dell’utilizzo delle nuovissime tecnologie per riproporre ambientazioni storiche virtuali: solita domanda, in quali casi è reale contributo informativo e in quali semplice lezione di stile?

Read Full Post »

museum-id_magazine

Vi segnalo 4 “study day” per il 2010 che sembrano molto interessanti, tutti realizzati in collaborazione da Museum-ID:

Per quanto riguarda “Digital Discovery”, relativo al futuro delle audioguide, questa è la presentazione:

Join a small group of museum professionals to discover how to deliver inspirational and integrated interpretation through a range of handheld devices. We’ll be examining leading-edge multimedia devices and interpretation delivered both as an in-gallery experience on iPod Touches and as a downloadable App from the iTunes App Store.

Qua trovate gli incontri avvenuti nel corso del 2009.

Inoltre, è appena stato pubblicato il 3° numero della spettacolare rivista Museum-ID.

Read Full Post »

britishmuseum

Come vediamo spesso dalle attività di Jim Richardson, o dal bellissimo portale MUSEUMid, in Inghilterra c’è un vivace confronto sull’utilizzo dei nuovi media in ambito museale.

In questo senso è interessante leggere il post di Bilkis Mosoddik “Museums and social software: some interesting findings from research”.

Bilkis ha contatto via mail  i 10 musei top di Londra (estrapolati da UKguide.org) sottoponendo ad essi alcune domande relativamente all’attività online.

Queste le sue conclusioni:

  • Blog: 4 hanno già un blog o stanno per pubblicarlo online; i restanti 6 stanno valutano la possibilità di crearne uno per l’immediato futuro.
  • Social media: 9 su 10 hanno un profilo in Facebook
  • Facebook è il “social tool” più utilizzato per promuovere il brand del museo e gli eventi organizzati.

Bilkis cita anche un’altra ricerca presentata lo scorso giugno, dove venivano interpellati ben 270 manager culturali:

I also came across the results of a questionnaire of 270 managers in cultural institutions from across the world carried out by Communicating the Museum at a conference in June 2009. It showed that 61% of these managers had a high knowledge of social networking despite 32% having no affiliation with any social networks themselves.

It was also discovered that more institutions intended to move into social media, though a majority of cultural institutions were still using their websites for most communications and were not using social software tools at all.

Sarebbe interessante proporre un veloce questionario alle istituzioni culturali italiane, relativo alle strategie digitali, per avere un’istantanea dell’adozione di nuovi strumenti e nuove strategie.

Read Full Post »

local_projects

Jake Barton (Local Projects) > Clicca sull'immagine per andare al sito

Seb Chan, collaboratore del Powerhouse Museum di Sydney, sarà in giro per l’Europa per presenziare ad alcuni eventi sul tema dei social media: vi comunico le date, anche per dare un’idea di quanto il tema stia prendendo piede nelle istituzioni di mezz’Europa.

Il 23 ottobre parlerà all’ABM-Centrum di Stoccolma mentre la settimana seguente sarà ad Amsterdam presso il Nationaal Historisch Museum, dove ci sarà un evento chiamato Museum Lab che vedrà la presenza di accademici, professionisti museali, e di Jake Barton (Local Projects).

Il 3 e 4 novembre sarà la volta di Londra, con due incontri organizzati da Culture24: due workshop intitolati rispettivamente “Strategic Social media” e “Web Metrics and Measuring Success”.

Speriamo solo che un po’ di questo materiale finisca in Rete.

Read Full Post »

L’agenzia Sumo ha curato la nuova campagna per la National Gallery: ecco qui il video ripreso in una stazione della metro di Londra.

Jim Richardson spiega in cosa consiste:

The animated adverts mirror the new zoom function on the National Gallery website, which allows visitors to examine every masterpiece in outstanding detail. The eight adverts start with hidden details within paintings and zoom out to reveal the iconic works of art that can be found within The National Gallery.

Se andate sul website della National Gallery per esaminare un quadro, avete infatti la possibilità di zoommare fino al dettaglio.

national_gallery

Buona navigazione!!

Read Full Post »